Il Dōjō

In tutto il mondo è possibile trovare palestre di arti marziali, tuttavia non tutti questi luoghi si meritano il titolo di Dōjō.

Comunemente sono più diffusi e conosciuti i termini "palestra" e "scuola"; generalmente, presso questi centri, lo studio dell'arte marziale risulta più superficiale, in quanto finalizzato soprattutto all'apprendimento di determinati movimenti e tecniche, senza intuire che l'allenamento costante non porta solo alla padronanza dei gesti, ma risulta strumento per il raggiungimento di un perfetto equilibrio psicofisico, ovvero la massima realizzazione della propria persona.

La parola "dōjō", che può essere letteralmente tradotta come "luogo della via", esprime quindi un concetto più profondo rispetto al termine "palestra", in quanto il Dojo non è semplicemente l'edificio dove avviene l'allenamento, ma il luogo dove, attraverso la pratica ed il giusto atteggiamento (la "via" appunto), il praticante può "progredire", superando i propri limiti, le proprie insicurezze, tramite il confronto con sé stesso e con gli altri.

C.F. 92551550152 | Cod.Società: KLO1072 | Cod.affiliazione US_ACLI: n.8873 | Numero registro CONI: n.53595 | Privacy Policy | Cookie Policy